Sei in: ARTISTI | CLAUDIA GIRAUDO

CLAUDIA GIRAUDO

Torino, 1974

  • CV

Claudia Giraudo si muove in una ricerca pittorica molto raffinata, che è solo all’apparenza semplice e immediata nei suoi riferimenti estetici, dal surrealismo novecentesco a quello pop, ma che scopre a uno sguardo più attento una serie di rimandi e suggestioni tali da ingenerare nello spettatore l’inquietudine dell’infanzia sul limite dell’adolescenza. “La vita è altrove” suggerisce Milan Kundera parlando dell’età lirica, quella in cui ancora crediamo di essere il centro del mondo, un’età che dura il tempo di uno sguardo e poi fugge, ma che Giraudo riesce a fermare per sempre, appunto, in tutta la sua assoluta innocenza.

Claudia Giraudo nasce a Torino nel 1974. Nel 2001 si laurea presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e in seguito intraprende il suo percorso di ricerca nell'ambito della pittura figurativa formandosi attraverso lo studio delle opere dei maestri Rinascimentali e Nordeuropei; background che emerge sia nella tecnica che nella scelta dei soggetti, pur mantenendo la sua personale cifra stilistica. Espone con frequenza in fiere d'arte, gallerie private e in luoghi istituzionali pubblici. Le sue opere si trovano in collezioni permanenti ed acquisizioni museali nazionali ed internazionali, tra cui l'Harmony Art Foundation di Mumbai (India), il Museo MACIST di Biella, il Museo Eusebio di Alba (CN), la Sala del Consiglio di Bossolasco (CN) e il Museo Civico di Bevagna (PG). Ha partecipato alla Biennale di Venezia, Padiglione Italia nel 2011. Vive e lavora a Torino.