Sei in: ARTISTI | VALERIA VACCARO

VALERIA VACCARO

Torino, 1988

  • CV

Valeria Vaccaro è una giovane scultrice torinese affascinata dal fuoco e dal suo significato simbolico, alchemico e primordiale, dalla sua forza purificatrice. Il fuoco trasforma ogni cosa, perfino il marmo, materiale che l’artista ha scelto come arma espressiva, plasmandolo fino a farlo sembrare legno, bruciato e annerito dalle fiamme. Così gli oggetti d’uso quotidiano, come i bancali o le grandi casse da imballaggio, i fiammiferi e le buste da lettera, realizzati in bianco marmo di Carrara, sono poi lavorati con inchiostri che penetrano la materia senza denaturarla, ma anzi esaltandone le venature. Si crea così un’illusione perfetta, in cui gli oggetti diventano “di legno”, più deteriorabile, ma reso in questo modo “eterno” dalla forza e dalla natura più nobile del marmo. Valeria Vaccaro mostra, con le sue opere, la grande incertezza che regna nella società moderna, la facilità di cadere in errori di valutazione, il tempo che scorre veloce e tutto muta in fretta.

Valeria Vaccaro nasce a Torino nel 1988. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, studia scultura presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Espone regolarmente dal 2005. Tra il 2013 e il 2015 partecipa alla Biennale itinerante europea JCE Jeune Création Européenne. Nel 2015 espone ad Exhibit a Torino e al Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivara. Nel 2017, in occasione dell’art Prize CBM, vince una menzione speciale dalla città di Torino. Vive e lavora a Torino.