Sei in: ARTISTI | Sergio Padovani

Sergio Padovani

Modena, 1972

Al centro delle opere di Sergio Padovani primeggia la figura dell'uomo: un'umanità a volte surreale e grottesca e a volte devastata e straziata. La visionarietà del suo dipingere (privo di bozzetti preparatori e altre "pianificazioni" dell'opera) trova, nel confronto con le istanze del contemporaneo, attraverso la simbologia e l'importanza dei dettagli, la sua più completa narrazione. La sua missione è trovare la sua personalissima espressione pittorica che passa attraverso una lenta e cosciente scoperta del sé, fondendo tradizione a innovazione attraverso la quotidianità e alla trasposizione della realtà. I colori all'interno delle sue opere divengono corposi, assumono materialità e trascendenza al tempo stesso rendendo i personaggi delle sue storie elementi immortali, fuori da ogni contesto, luogo e spazio fisico.

Sergio Padovani nasce a Modena nel 1972. Per diversi anni è musicista nella sperimentazione e nella ricerca, senza confinamenti e limitazioni. Dal 2006 la musica subisce un inarrestabile processo il cui verdetto finale è la trasmutazione totale e definitiva nella Pittura. Autodidatta, nel 2011 è stato selezionato per la 54° Biennale di Venezia, Padiglione Italia, sezione regionale Torino e nel 2016 per la Biennale del Disegno di Rimini. Nel corso del suo percorso artistico ha vinto il Premio Arte (2007), il Premio Arte Laguna (2009), il Premio Wannabee (2010) e il Premio Yicca (2009). Nel 2010 è stato finalista del Premio Celeste e del Premio Combat. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni in Italia e in Europa e in permanenza presso il Museo Diocesano d'Arte Sacra di Imola, al MACS di Catania, al Museo Michetti (CH), alla Galleria Estense di Modena, all'MCA di Camo (CN) e al Museo Ruggi d'Aragona (CS). Vive e lavora a Modena.